2011/06/02

Innamorarsi e disinnamorarsi

 "... L'amore è una forma di pregiudizio,   
si ama ciò di cui si ha bisogno ."
 (Charles Bukowski)
amore su Andare Oltre



  ...soffrire per amore ?     



Quando ci confidano  problemi di questo genere, noi ci troviamo,  non essendo innamorati con sofferenza a nostra volta, su un differente piano, in diversa situazione e in una posizione mentale  distaccata .
 Ma questa bella e complessa, fantastica malattia attacca tutti gli organismi , anche i più coriacei. Anzi . Spesso i più corazzati sono quelli che generano in loro stessi, una volta che si lasciano andare e si lasciano spogliare,  le peggiori ferite !


 A queste confidenze, mi trovo spesso a rispondere : " Probabilmente lo/a stai solo idealizzando,  è  il fantomatico bisogno di QUEL PRECISO AFFETTO o del PENSIERO di un'amore in generale  a mancarti veramente !  prova a pensare che,  dal momento che l'altro/a ti fa provare sensazioni di sofferenza ( e .. sofferenza è il contrario di serenità, di quel certo benessere che dovrebbe offrire l'amore ), non hai  bisogno neanche di tutto il resto che d'altra parte  ti può piacere della sua persona .."
Questo anche per il fatto che se l'altro meritasse veramente sia noi che il nostro amore che sceglierebbe  di continuo giorno per giorno nel migliore dei modi per entrambi, ... non sussisterebbe il problema ...!!
L'amore spesso funziona così, ci innamoriamo dell' IDEA  di quella persona e di quello che ci può dare il pensiero di amare ed essere amati, di essere pensati e di pensare qualcuno, 
più che di quella precisa persona . 
  • Troviamo nell'altro un'occasione per vivere un sogno tutto NOSTRO ! che probabilmente avevamo covato lungamente senza accorgercene . L'occasione che stimola e che rappresenta alcuni nostri sogni , la spinta per una vita diversa, in un'altra dimensione , una fuga da una realtà che non abbiamo avuto il coraggio di affrontare o che non abbiamo saputo rendere differente e più in linea con le nostre aspirazioni. Una speranza. Una boccata di aria frizzante. Un sogno. Una possibilità . Una strada da percorrere e da scoprire .  

Ma l'innamoramento, se e quando diventa sofferenza quasi continua,  non è più un'arietta frizzante ma una cappa  pesante da cui non si riesce ad uscire facilmente .
Tutto è splendido in un primo momento.
Conoscendosi,  molto di quell'immagine infuocata  si ridimensiona e,  se l'altro non è realmente e razionalmente positivo per noi, passata la febbre inizia la malattia cronica e le storie si trascinano per lungo tempo nella sofferenza.
...Quanto tempo sprecato ad avvilirci, a negativizzarci  !!

SONO GLI ORMONI DELLA FELICITA' CHE VANNO IN CIRCOLO ad ESALTARCI, NON E' QUELLA PERSONA A RAPPRESENTARE IL MASSIMO PER LA NOSTRA GIOIA, E SONO GLI ORMONI DELLA TRISTEZZA E DELLO STRESS  A BUTTARCI GIU', NON  soltanto QUELLA PRECISA PERSONA CHE NON C'E' E CHE CI MANCA !! 

 

 


E' il bisogno di dare, di condividere emozioni, di sentirci importanti per qualcuno,  di essere amati in genere  che ci fa innamorare, perchè nessuno è IL SOLO, l'UNICO al mondo che ci possa far provare emozioni di amore, (...concetto questo che colui che è innamorato NON COMPRENDE e sicuramente criticherà quest'affermazione perchè pensa che esista ..SOLO LUI-LEI ...!!
Da innamorati siamo come bendati, instupiditi e prima che passi ci vuole tanto tempo ... MA PASSA.)


Non voglio dire che sia così per tutti e sempre, ma nell'innamoramento c'è moltissimo delle NOSTRE ESIGENZE, e solo una piccola parte riguarda l'altro in sè. COSTRUIAMO in noi stessi quel sentimento grazie anche all'altro, ma in maggioranza lo costruiamo noi nella nostra testa e nell'animo, con la nostra immaginazione che vuole partire per quel viaggio e continuarlo anche se ci vengono fornite prove concrete di impossibilità a proseguirlo. Passa però soltanto se SI TENGONO APERTE LE PORTE ! Certamente non appena avvenuto il distacco non potremmo emozionarci per nessun'altro se ci troviamo in quella fase di amore, "falling in love",  ma appena passato il periodo di "lutto" e di "fissazione" verso l'altro ( QUEL preciso altro..)  ci RI-INNAMOREREMO DI NUOVO E ANCORA E ANCORA  !




La mia soluzione parte dalla convinzione del grande potere del nostro pensiero il quale si trasforma continuamente in realtà,  nella nostra realtà .


Sono convinta che SE VOGLIO qualcosa tutto andrà come desidero; per  ciò che non posso controllare, per ciò che materialmente non posso cambiare potrei  far molto  per riuscire a MUTARE quello che è IL MIO ATTEGGIAMENTO  nei confronti di questi eventi nefasti.
Convinta che se mi trovo qui a vivere questa vita lo devo fare in modo proficuo per me e per gli altri, no trascorrere troppo tempo a lamentarmi o a vivere in ciò che mi lede giornalmente e ad accettare cose che non desidero e a spargere negatività;
so che c'è abbondanza per tutti,
che c'è un'altra persona che ci potrà far star bene come non avremmo mai creduto in questi pessimi momenti,

che se non stiamo bene noi stessi in primis non potremo far star bene gli altri,
che se le cose non vanno come  avevamo  previsto  è per un preciso motivo, per il nostro contributo di pensiero ed energia incanalata da noi in quella situazione poichè in fondo ..non la volevamo ...!!  e che da quella decisione di cambiamento  verrà IN OGNI CASO  un bene per noi;
Sono convinta che ogni cosa che finisce, ogni distacco ogni abbandono ogni perdita corrisponde ad una nuova porta che SI APRE .. ed io sono curiosa di vedere cosa nasconde,
so che .. non finisce mica il cielo, mai ! 
foto di Alfredo Troisi
 http://www.artmakersonline.net/p/alfredo-troisi.html 

Ogni momento NO lo faccio diventare un momento SI o almeno un momento di PASSAGGIO, un momento CHE MI VUOL DIRE QUALCOSA .. ed io rimango lì ad ascoltare :
che significa questo momento-problema ?
da cosa è scaturito ?
a cosa mi vuol portare ?
che cosa mi vuol dire questa problematica che sto vivendo ?
[ Nello stesso modo delle malattie (psicosomatica) . Ho dolori in quell'organo. Cosa mi vuol dire il mio organismo ? Quale atteggiamento sbagliato ho seguito per cui ora il corpo si ribella ? Come e cosa devo cambiare interiormente per guarire ? ]

La vita è fatta ad onde ed è giusto abbandonare ciò che DEVE ANDAR VIA o ciò per cui sia giunto il momento di mollare la presa e anche se ci assale il desiderio di avere ciò che non si possiede più, comprendiamo che è un momento e che passerà; che se così sta accadendo e se in tal direzione si sta sviluppando il nostro cammino questo è giusto e naturale; che il motivo per cui accade è un suggerimento alla nostra anima ;

che è la migliore soluzione per noi .

   Io sono cosciente che nei  momenti di confusione in questo ambito ed in ogni situazione di transizione della vita sono vittima di sensazioni ossessive e confusamente violente ma, convinta che passerà, so che dovrò soltanto aspettare un pò e nel frattempo pensare a rivoltare la  tristezza e l' ossessione in una carica attiva, una forza positiva per non affossare  di più il pensiero e l'emozione e per riprendere il via al più presto .

Sono consapevole che SOLTANTO IO posso tirar fuori me stessa dalla pozza, che non fa bene a nessuno che io ci rimanga a lungo e tantomeno farà bene a me. 
Mi ci rivolto un pò e per un pò, uso vari mezzi innocui e costruttivi per sfogare la carica repressa ma poi  recupero e rivaluto me stessa  e mi parlo dicendo.. che NESSUNO MI PUò BUTTARE NEL BARATRO, NESSUNO E NESSUN EVENTO !


So che se perdo qualcosa , acquisterò altro, un miglioramento di me stessa o un'idea nuova o un diverso affetto o tutto quello che voglio prendere dall'Energia Universale di cui siamo parte e che ci offre tutto ciò di cui abbiamo bisogno !
La sua ABBONDANZA è lì per noi; 
è soltanto da prendere !
So che riapparirà il sole. So che lo farò riapparire.
Perchè questa è l'alternanza delle cose e perchè lo voglio. 
 



E da boy scout della vita, ..tengo sempre in tasca la miracolosa IRONIA.


*§*




 "Come diavolo fai a dire che ami una persona sola, quando al mondo ce ne sono milioni che potresti amare molto di più, e la sola stronzata che ti fa parlare è il fatto che non le conoscerai mai nella tua vita... L'amore è una forma di pregiudizio,  si ama ciò di cui si ha bisogno ."
 (Charles Bukowski)



  *§*





Posta un commento

Ti potrebbe interessare anche :



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...