2014/12/31

Trilussa e la sua ape. Augurio e filosofia di vita



Racchiudo in questa brevissima poesia di Trilussa una filosofia per ogni nuovo anno, giorno, mese, ora, istante, e per questo nuovo 2015.
L'umanità è abituata a scandire il tempo e si parla di nuovo anno, ma fondamentalmente rimane sempre ..
il presente da saper vivere, 
il passato da saper in parte utilizzare ed in parte abbandonare
e il futuro da saper guidare ed indirizzare con pensiero esclusivamente positivo.

Auguri di VOLERLO giornalmente PENSARE COSI' !




"C'è un'ape che si posa su un bottone di rosa: lo succhia e se ne va.
Tutto sommato, la felicità è una piccola cosa."
      







*§*




 
.pensieriparole.it/aforismi/felicita/frase-13819>

2014/12/21

Natale Utile: usanze nel mondo e Adottare a Distanza



Curiosità-natale nel mondo e  .. come approfittare e decidere di rendersi utili :) 

Natale...Usanze nel Mondo

http://digilander.libero.it/PensieriInVolo/natnelmondo/usanzemondo.htm

Elenco di organizzazioni Onlus – Non-profit in Italia per adozioni a distanza

http://www.adozione-a-distanza.info/associazioni-onlus-in-italia/

ADOBLOG , ADOTTARE A DISTANZA : Come si festeggia il Natale nel mondo? =
http://www.adozione-a-distanza.info/natale-nel-mondo-e-tradizioni/



Natale Utile
Natale Utile - Foto dall’archivio di SOS Villaggi dei Bambini Onlus




*§*





2014/10/29

Diventare ribelle.


La gente ha paura, un vero terrore di coloro che conoscono se stessi.
Essi hanno un potere ben preciso, un'aura e un magnetismo, un carisma in grado di estrarre chi è giovane e vivo dalla prigione delle tradizioni.
Che sia ricco o povero, il Ribelle è un vero Imperatore poiché ha spezzato le catene dei condizionamenti e delle opinioni della società repressiva.

Ha dato forma a se stesso, abbracciando tutti i colori dell'arcobaleno, emergendo dall'oscurità e dalle radici informi
del suo passato inconsapevole e sviluppando ali con cui volare alto nel cielo.

Il suo modo di essere è ribelle non perché lotti contro qualcuno o qualcosa, ma perché ha scoperto la propria vera natura ed è determinato a vivere in base a essa.

L'aquila è il suo spirito animale, un messaggero tra la terra e il cielo. 


Il ribelle ti sfida ad essere coraggioso a sufficienza per assumerti la responsabilità di ciò che sei e per vivere in funzione della tua verità.

Tutto passa, ma tu rimani.
Tu sei la realtà; tutto il resto non è altro che un semplice sogno.


Ci sono sogni meravigliosi, e ci sono incubi terribili...
ma non importa che si tratti di un sogno magnifico o di un incubo terrificante; ciò che conta è colui che osserva il sogno.
Colui che vede è l'unica realtà.

Questa è la cosa più importante da ricordare.
Se inizi a pensare a come rendere permanenti i tuoi momenti di estasi, hai già iniziato a distruggerli.
Quando giungono, sii grato; quando se ne vanno, ringrazia l'esistenza.
 
Resta aperto.


Accadrà molte volte: non giudicare mai, non scegliere mai, non privilegiare nulla.
Resta in uno stato d'animo privo di scelta.


Osho - "Il ribelle"

 ***


"La risposta di Osho alla crisi globale che stiamo tutti vivendo. La visione di una ribellione possibile, e come non mai necessaria, capace di tramutare il disagio e la catastrofe incombente in un uomo nuovo e in un mondo nuovo, fondati sul rispetto di se stessi, degli altri e sull'armonia con l'esistenza di cui siamo parte.
Osho ci invita a un percorso di consapevolezza per uscire alla vita, liberi da costrizioni mentali di qualsiasi tipo, profondamente mutati alle radici dell'essere.
È questa la sola chiave di volta, l'unica via d'uscita: infatti, solo cambiando noi stessi, aiuteremo il mondo a cambiare.
da  ilGiardino dei Libri.it"Il Ribelle - Il Sale della Terra"   Il Ribelle - Il Sale della Terra



 " (..) La ribellione è uno stile di vita. (..) Non c’è altro modo di imparare se non facendo errori. Semplicemente, non rifare lo stesso errore. (..) il ribelle risponderà a ogni situazione in accordo con la sua consapevolezza presente. (..) Vive come individuo – non come la rotella di un ingranaggio, bensì come un’unità organica. La sua vita non viene decisa da nient’altro se non dalla sua intelligenza. (..)


*§*


Resta aperto. 
Rimani te stesso, autentico, e riconosciti in tranquillità, percepisci la tua verità essendone cosciente, abbandonando il passato ed apprezzando ciò che vivi senza la frenesia o l'ansia di volere di più, una perfezione che, fraintesa e distorta, non esiste.
Scopri, godi e contagia gli altri, migliorandoli, vivendo della tua libertà e verità.
Il resto può fluire senza destare problemi in te, non farti destabilizzare da essi ma procedi nella tua verità coinvolgendo energeticamente il mondo intorno, come un'aquila sicura, decisa ed imperturbabile vola sopra i problemi ed i potenziali condizionamenti perchè il resto è sogno, e..
 "ciò che conta è colui che osserva il sogno"
  
  
*§*


Per approfondire :  Il manuale di Osho per l'uomo del futuro
da  bloglibri.it
Il Ribelle si presenta come un manuale per l’uomo del futuro, come una guida esaustiva in cui Osho assume le vesti di un visionario planetario. In risposta alle domande di coloro che sono in continua ricerca, Osho disseziona virtualmente ogni istituzione e credenza tradizionale della società, e propone un approccio davvero radicale per rovesciare il passato e preparare il terreno per il futuro. Il libro è un’esplorazione appassionata delle

2014/10/21

Contano i legami .. permettendo all'altro d'essere solo


Ci sono momenti in cui si deve vivere la propria vita per capire se stessi. Perché si cambia, il nostro mondo cambia, cambiano le cose senza che te ne accorgi, un mattino è come se ti svegliassi dopo i cento anni della Bella Addormentata. E ti chiedi cos'è successo a te, nel frattempo: se tutto è cambiato così, dov'eri tu che non te ne accorgevi.
Chiedi, ma nessuno risponde.



 Ci sono momenti in cui si deve vivere la vita attraverso la vita degli altri.  Altri che soffrono, altri che ti hanno aspettata a lungo, altri che dopo anni di silenzio finalmente parlano. Altri che hanno bisogno di un compagno nell'attesa delle loro attese. 
E altri per i quali il tempo che passa nell'aspettare è già un dono.

Non sai bene se la vita è viaggio, se è sogno, se è attesa, se è un piano che si svolge giorno dopo giorno e non te ne accorgi se non guardando all'indietro. Non sai se ha senso. In certi momenti il senso non conta. Contano i legami.


Jorge Luis Borges




contano i legami





...e d'altra parte ..


Amatevi, ma non tramutate l'amore in un legame. Lasciate piuttosto che sia un mare in movimento tra le sponde opposte delle vostre anime. Colmate a vicenda le vostre coppe, ma non bevete da una sola coppa. Scambiatevi il pane, ma non mangiate un solo pane. Cantate e danzate insieme e insieme siate felici, ma permettete a ciascuno di voi d'essere solo.

 Khalil Gibran




*§*


Penso che nel tempo che scorre, il tempo della vita, sia importante realizzare  
"rapporti affettivi profondi "
Questo concetto non riesce ad essere percepito velocemente, è un processo lento (e a volte mai si vedrà raggiunto l'obiettivo) il comprenderne quel suo profondissimo significato, ma io vorrei ugualmente provare a spiegarlo, a parole, così : 
essere se stessi nel relazionarsi, provare empatia, calore, sperimentare tutta la nostra verità, darsi senza tenere dentro, comunicare senza muri inutili né abissi né vuoti o silenzi persistenti nel tempo ma al contrario con immediatezza e sincerità profonda , aprendo il proprio animo; è offrire attenzione; è insieme un donarsi ed un ricevere; è un non vergognarsi di dire di voler bene e di provare ciò che realmente si prova;  è dare un senso alla vita, che corre veloce, vivendo insieme e lasciando l'altro libero di essere se stesso e di recepire, rifiutare o avvicinarsi pian piano ..
E' partecipare nel mondo con la propria verità e migliorarlo.
Dobbiamo iniziare noi questo percorso e proporlo intorno senza aspettare che l'altro scopra o impari da solo a sperimentare il rapporto affettivo profondo, .. potremmo non ottenerlo mai. Cambiamo noi per primi, plasmiamo il nostro modo di porgerci,.. e vedremo cambiare l'altro insieme al rapporto stesso! 

Tutto ciò, in breve tempo e con lo scambio reciproco, diventerà affetto, gioia, comprensione profonda, piacevolezza stimolante; regalerà un dinamica sorprendente ed impensabile a diversi tipi di rapporto (familiare, amoroso, di amicizia,..), ci aiuterà a trovare più  pace in noi stessi, a non rimpiangere comportamenti vuoti o sentimenti inespressi,  
e suggerirà un grande senso al nostro vivere.






legami




*§*






2014/07/27

Saggezza degli Anziani, il tempo è adesso


video Saggezza degli Anziani - Il tempo e' adesso



"Queste informazioni riguardo la vita, dai tempi antichi (..), civiltà, religioni costruite ed infuse nel corso dei millenni, hanno a che fare con misteri e problemi interiori, con la soglia del passaggio interno.
E se non sapete quali sono le linee guida lungo la strada, allora dovreste lavorarci da soli." 



Un bel video : "Saggezza degli Anziani - Il tempo e' ora"


 

 

"Abbiamo bisogno di uscire in prima linea, dovremo vivere insieme su questa terra altrimenti questo mondo non andrà avanti;  finirà."



*§*



Siamo parte dell'Energia Vitale (Universale, Cosmica,..), quell'energia che è in ogni forma di vita, che scorre intorno a noi e dentro di noi, che si scambia attraverso noi e tutto il resto attorno.

Siamo composti di questa energia e siamo dentro ad essa nella dimensione (frequenza) materiale. E ritorneremo ad essa in un'altra frequenza-dimensione.
E' stata denominata in molti modi da culture e religioni ma è comunque la stessa fonte di vita materiale ed emozionale per ogni forma esistente ed è per questo motivo che sempre ci riporta e ci collega, con tutto ciò che ci circonda, ad un'UNITA'.
 "Non ci si può sedere ad accusare una sola fazione. Perchè noi tutti siamo parte di questo"
  Lavorare per l'Unità è aver cura di noi stessi contemporaneamente. 

  

 E se non sapete quali sono le linee guida lungo la strada, 
allora dovreste lavorarci da soli.


*§*


2014/07/08

Sade, musica che .. risveglia la tranquillità


Elegante, sensuale, affascinante; attraverso i suoni caldi e la sua voce vellutata vieni investito da un grande senso di calma. 
Lei, Sade, la melodia che ha sempre proposto insieme al suo inconfondibile stile, creano atmosfere ancora oggi uniche.
Sade,  the "Queen Of Cool".




Sade


Articolo su  onda rock

The Official Site of Sade  

Intervista:  Rare Sade Interview






"Prendi tempo se la sorte si accanisce contro di te. 
È facile lasciare perdere l’amore..
Prendi tempo se il gioco si fa duro,
  è così prezioso il tempo. 
Quindi se vuoi diventare più forte
faresti meglio a non mollare.
 Devi aggrapparti più forte 
se vuoi che il tuo amore cresca" 

da   ”Hang On to Your Love”


-----------------

 Le armonie di Sade determinano in me calma, tranquillità e nello stesso tempo riescono con discrezione a caricarmi di vitalità; hanno segnato momenti indimenticabili accompagnandomi nel gusto di forti  emozioni o di un sano ristoro,  nell'apprezzamento del suo sound e nel completo lasciarmi andare ad esso.



*§*




2014/06/27

Quel dolcissimo corto, "Il sorriso di Diana"



Il sorriso di Diana su  "Andare Oltre"



Il sentimento del ragno Agenore per Diana, innamorata a sua volta dell'uomo sbagliato, fece di questo corto un vero piccolo capolavoro, 13 minuti in cui sono  racchiusi  le storie degli amori impossibili, delle illusioni, delle differenze culturali e sociali, storie di superficialità e di attenzione, di  emozioni, di delusioni; storie di incomprensione, di incomunicabilità, di errore nell'interpretare e capire le persone .. 
Infine, a mio parere, ritrovo qui l'antica storia del paradosso di farsi abbagliare, plagiare e poi avvilire da ciò che è tangibile non riuscendo a percepire, guardando oltre, da quale posto arrivi la verità e la reale affettività.. 


Cortometraggio del 2002 con la regia di Luca Lucini, sceneggiato da Mauro Spinelli, interpretato da Anita Caprioli,  episodio inserito nel film  "Sei come sei",  brano musicale di Edoardo Bennato.





"Incapace di muoversi, di reagire, lui, il piu coraggioso tra tutti si sentiva spento inutile i suoi pensieri erano scossi e agitati come le onde spinte contro la scogliera dalla forza terribile di un uragano il cui fragore era una ripetuta ed ossessiva domanda ... «perché, perché non mi ha ucciso
E come tutti gli innamorati volle sognare.
Negò qualsiasi evidenza ingigantì casualità vide oltre la logica e soprattutto si illuse.
La passione si nutre di certezze e disdegna i dubbi.
Nessuno avrebbe potuto risvegliare Agenore, nessuno eccetto la cruda realtà.
Fu buio e luce
Il caldo ed il gelo
Fu il niente ed il tutto
Un gioco troppo esagerato e spietato
perché il cuore di Agenore potesse contenerlo senza esplodere
E se i ragni possono piangere lui piangeva,
piangeva perché l'amore sa anche far male e le ferite che lascia solo il tempo a volte può guarirle ma Agenore non aveva più tempo.
A cosa importava il passato. Era stato un valoroso e nobile guerriero.
Ora non era più nulla. Amava e basta
Ma quanti amori sono appassiti e quanti non sono neppure sbocciati a causa di culture troppo diverse, di come alti picchi creano una innaturale barriera al volo dei sogni.
I sogni di Agenore volavano via come i sentimenti incompresi, come accade alle nostre emozioni quando calpestiamo,  quando veniamo calpestati nel gioco dell'amore che a volte ci fa uomini e a volte ci rende insetti"



 
*§*



Il sentimento viene da dentro di noi stimolato dall'altro e da quest'ultimo condizionato; se accade di rimanere perplessi o di sentire addosso schizzi di negatività, se non riusciamo a vedere chiaramente nella persona che abbiamo di fronte
.. dovremmo provare a guardare dietro ad un termosifone o dentro una crepa nel muro della nostra rigidità.. 



 


2014/04/22

I nostri 10 gesti quotidiani per la salute della Terra.


Abbandoniamo la pigrizia.
Un elenco di ciò che tutti possiamo fare giornalmente per partecipare attivamente nel difendere la Terra ( da "Green Me" in occasione della giornata della Terra, l'Earth Day.)

Cerchiamo di fissare i consigli su un foglio, a mente, nella coscienza e nella pratica, seguendo questo tracciato partendo dalle
 5 R (Ridurre - Recupera - Riusa - Risparmia -  Rifletti ) 
e dalle 
5 S (Spegni - Smaterializza - Sostieni - Scopri -Semina )



Earth Day ogni giorno - dal sito greenMe
 

Penso sia il minimo che possiamo fare! Alimentare la nostra cultura verde ed estrinsecarla nella quotidianeità. Pur immersi nei nostri problemi personali non dobbiamo dimenticare di essere 
"parte del Tutto",
di sentirci costruttivamente consapevoli dei danni che giornalmente provochiamo (in aggiunta a quelli degli altri "grandi responsabili"), e di trasformarci in persone coscientemente attive per la salvaguardia del nostro habitat.

Riduci   gli scarti e rifiuti, attieniti ad una raccolta differenziata per far riciclare quanto più materiale riciclabile sia possibile.
Spegni il motore del tuo mezzo di locomozione quanto più ti è possibile (e quando è in sosta momentanea o in coda) e viaggia in modo alternativo.
Recupera ciò che pensi non ti serva più, può servire ad altri! proponilo a conoscenti e amici, donalo, vendilo, portalo ad associazioni.
Smaterializza  al posto di montagne di carta usa il web attraverso semplicissime procedure online, come il web banking, ad esempio.
Riusa  possibilità di riuso creativo usando la fantasia o gli spunti suggeriti da "GreenMe" e da altri sul web. Ingegnati e riusa ciò che stai per gettare in altri spazi del globo.
Sostieni  le realtà aziendali che hanno puntato tutto su ricerca, innovazione ed ecosostenibilità.
Risparmia taglia gli sprechi (fra l'altro risparmi!) scegliendo prodotti in materiali riciclati o con packaging minimale, o puntando sullo sfuso e sul vuoto a rendere, non sprecare acqua, spegni luci ed elettrodomestici inutilizzati.
Scopri e scegli turismo ecologico e responsabile, luoghi di villeggiatura a contatto con la natura o comunque ecosostenibili (parchi nazionali, oasi naturalistiche, orti botanici, agriturismi,..) imparando anche qualcosa in più sul mondo che ti circonda.
Rifletti    su scelte diverse più rispettose dell'ambiente (come pannolini lavabili, la coppetta in silicone naturale  al posto di tamponi ed assorbenti, usa prodotti alla spina, borse per la spesa, e molto altro) fra l'altro soluzioni spesso più economiche, comode e divertenti
Semina  coltiviamo da soli, anche avendo soltanto un terrazzino, erbe aromatiche, ortaggi o alberi da frutto e .. seminiamo una coscienza ecologica diversa in noi e negli altri.


Articolo integrale su "GreenMe":
Nel Giorno in cui si festeggia l'Earth Day, vi proponiamo un mini-glossario dei gesti quotidiani con cui possiamo sostenere e proteggere la Terra nella nostra vita di tutti i giorni.

Partendo dal presupposto che

Duetto "Hey Joe" Francesco di Giacomo e Sam Moore



Francesco di Giacomo (Banco del Mutuo Soccorso) e Sam Moore insieme nel duetto di "Hey Joe", brano estratto dall' omonimo album del 1990. Videoclip Ufficiale
Caricato su YouTube da Narinternational







*§*





Grazie Francesco




2014/01/15

La Purcetta anarchica di Trilussa per sorridere e riflettere


Trilussa poesia Anarchia
 
La Purcetta anarchica
 
Una Purcetta anarchica era entrata
drento ar castello d'un orologgio d'oro:
Che bel lavoro! Quante belle cose!
E come fanno tutte 'ste rotelle
a annà così d'accordo fra de loro? -
La Rota più lograta j'arispose:
Noi famo 'sto mestiere solamente
pe' fa' belle le sfere
che ce gireno intorno:
loro nun fanno un corno
e cianno li brillanti, mentre noi,
che faticamo, nun ciavemo gnente.
Voi che siete 'na bestia de coraggio,
voi che ciavete er sangue ne le vene,
buttateve framezzo a l'ingranaggio,
levatece un momento da 'ste pene...-
La Purcia, ner sentisse fa' 'st'eloggio,
disse: - Va bene! Se la vita mia 
pô cambià l'annamento de l'orloggio,
moro acciaccata! Evviva l'anarchia! -
Ner dije 'ste parole, con un sarto
s'incastrò fra le rote e ce restò.
E fece male assai: ché er giorno appresso
la sfera granne annava addietro un quarto,
ma le rote giraveno lo stesso!
 



*§*


La soluzione ai problemi non consiste nel fare gli eroi a vuoto, i Don Chisciotte, improvvisare con rabbia anche se giustificata, tirar bombe o chiudersi in una protesta isolata, 
ma nell'acquisire e spargere la conoscenza sensibilizzando noi stessi e gli altri, ragionare con arguzia, unirsi diventando una forza cosciente e determinata, proponendo, partecipando ed affrontando il problema alla fonte, cercando di essere solidali e di muoversi con dignità.
Siamo "collettività"; sfruttare questo nostro potere e rendersi conto di possederlo è produttivo 
più dell'ideale di anarchia (a cui in molti siamo o siamo stati affezionati e/o simpatizzanti ) che d'altra parte rappresenta un'ideale fuori dal nostro istinto naturale di animale sociale. 

L'italiano medio in particolare forse non risulta essere nè anarchico nè organizzato e cooperativo ma semmai somiglia più ad una .. purce d'acqua che fa er morto a galla sulla corrente . .




*§*



Ti potrebbe interessare anche :



Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...